Reishi

I benefici di questo fungho sono stati già stati registrati da tantissimo tempo, il che appare in documenti scritti dalla dinastia Han (206B.C. – 8 dC). In questi documenti è stato associato con la felicità, un buon futuro, una buona salute, la longevità e la vita tra gli immortali.

In generale, i funghi medicinali hanno una storia che risale a più di quattro mila anni fà, quando sono stati considerati un fungho prezioso per il miglioramento della salute, la longevità, la resistenza, l’energia e la memoria. Il giappone ha dato il nome di Reishi o Mannetake, che significa un fungho di 10 000 anni, ma in Cina e in Corea è conosciuto come Ling Ling Zhi Chu o, ovvero il “fungho di immortalità’, e la pianta della resurrezione. Molte culture hanno apprezzato i suoi benefici – i Romani lo consideravano per essere il cibo degli Dei, gli egiziani lo ritenevano un dono di Osiride e ​​la cultura cinese come elisir di lunga vita (superfoods).

I benefici di questo fungho sono stati registrati da tantissimo tempo, che appare in documenti scritti dalla dinastia Han (206B.C. – 8 dC). In questi documenti è stato associato con la felicità, un buon futuro, una buona salute, la longevità e la vita tra gli immortali (Acai in polvere).

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *