Sverminazione dei cani

Appena nascono, i cuccioli hanno gli ascaridi, vermi che si diffondono nell’intestino del cane e che devono essere eliminati attraverso la sverminazione.

Si tratta di una tipologia di vermi dalla forma lunga e cilindrica e nella maggior parte dei casi, questi parassiti vengono trasmessi ai cuccioli proprio dalla madre, anche attraverso il latte.

Come e quando va fatta la sverminazione dei cani

I vermi intestinali possono provocare ai nostri amici a quattro zampe problemi anche gravi, ma se vengono curati in tempo si evitano complicazioni, per questo motivo la sverminazione del cane è un’operazione importante, che deve essere eseguita ogni volta che serve, sia livello preventivo che per eliminare la presenza dei parassiti.

Si tratta di una terapia semplice, ma che va condotta prendendo le precauzioni necessarie e seguendo il consiglio medico che vi indicherà il vermifugo più adatto.

Quando va eseguita la sverminazione nei cani?

Solitamente la prima sverminazione viene eseguita a circa 20 giorni al massimo dalla nascita del cucciolo e allo stesso tempo anche la madre del cagnolino va sottoposta allo stesso trattamento, onde evitare che possa infettare il piccolo durante l’allattamento.

Dopo la prima sverminazione del cane, la profilassi medica prevede un’altra sverminazione dopo circa 25 giorni dalla prima, questo per assicurarsi di aver eliminato completamente il problema, mentre in alcuni casi è consigliabile eseguire un esame delle feci quando il cucciolo ha circa 2 mesi.

Eseguite queste operazioni, il veterinario di fiducia provvederà a farvi sapere quando è necessario sverminare il cane nuovamente.

Sverminazione del cane: sintomi della presenza dei vermi

Anche in età adulta, i cani possono essere infestati da varie tipologie di vermi e ci sono alcuni sintomi abbastanza comuni che possono presentarsi quando il cane è stato infettato:

– prurito anale

– diarrea

– vomito

– inappetenza

– dimagrimento

– affaticamento

– pelo opaco

– presenza di vermi nelle feci

– fenomeni allergici, etc.

Ci sono varie tipologie di vermi che possono infestare il cane: tenie, vermi cilindrici, nematoidi, etc. Inoltre, possono essere infestati vari organi da questi vermi, anche se normalmente si concentrano nell’apparato digerente.

La mancata sverminazione del cane può portare a numerose patologie gravi, quindi osservare il comportamento del cane, gli eventuali cambiamenti e se c’è qualche comparsa di uno o più sintomi descritti può aiutarvi ad agire tempestivamente, evitando complicazioni.

Ecco qualche ulteriore suggerimento che aiuta a prevenire dalle infestazioni dei vermi:

  • Seguire i consigli del veterinario e sverminare il cane anche da adulto, ogni volta che viene prescritta questa operazione
  • Sverminare i cani femmina prima e dopo le gravidanze
  • Cuocere bene i pasti del cane se non si adoperano i cibi specifici
  • Tenere l’ambiente in cui vivete voi ed il cane pulito
  • Lavare regolarmente le ciotole del cane
  • Evitare che il cane mangio animali morti trovati in giro.

Per ulteriori informazioni sui prodotti adatti per la sverminazione e per capire i sintomi che appaiono in presenza di vermi potete consultare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *