Candele elettroniche, il simbolo di un amore che sopravvive al distacco

Sin dal momento della sua invenzione, la candela ha accompagnato l’uomo in molte delle sue azioni quotidiane, assumendo un ruolo importante anche all’interno delle dinamiche che contraddistinguono le funzioni religiose e divenendo il simbolo di un dono o di un pensiero che i viventi dedicano alle anime dei loro più cari familiari e amici scomparsi.

Spesso, però, l’utilizzo di una candela tradizionale comporta delle limitazioni inerenti la praticità e la durata delle stesse: infatti, i tradizionali ceri sono soggetti ad autonomie limitate e a spegnimenti frequenti, spesso causati anche da un semplice alito di vento. Occorre inoltre considerare che l’utilizzo di una candela tradizionale può risultare molto pericoloso, in quanto è sufficiente la caduta accidentale di un cero votivo acceso per incappare nella possibilità di innescare un incendio. In ultimo, le candele tradizionali sono spesso causa di sporco, in quanto la cera bruciata tende a sciogliersi accumulandosi intorno alla base del lumino.

 I vantaggi delle candele elettroniche

Le candele elettroniche come quelle prodotte dallo storico marchio Lumada hanno l’indubbio vantaggio di assolvere brillantemente alla loro funzione naturale, in maniera continua e affidabile; infatti, questi particolari lumini elettronici non sono soggetti a spegnimenti repentini indotti dalle condizioni atmosferiche e, al contrario delle candele tradizionali, non sporcano l’ambiente circostante. Le candele elettroniche, inoltre, pur garantendo la medesima capacità di illuminazione di una lampada votiva classica, sono ignifughe ed altamente ecologiche.

 

Bassi costi di acquisto e manutenzione

La candela elettronica, dunque, rappresenta la soluzione più economica e razionale per sostituire i tradizionali lumini votivi in cera, senza rinunciare a nessuna delle qualità proprie dei ceri tradizionali. Infatti, a parità di luminosità, le candele elettroniche Lumada offrono una luminosità continua per periodi di tempo compresi tra 40 e 300 giorni, bassi costi di esercizio e una spicciola manutenzione. Le candele elettroniche Lumada, infatti, sono alimentate da batterie monouso ad alta durata o da pile alcaline sostituibili in pochi istanti con un esborso di pochi Euro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *