Proprietà e benefici dell’epimedium

L’epidmedium sagittatum è utilizzata per i dolori articolari, la poliomielite, la pressione alta e tanto altroepimedium

Una pianta medicinale dai mille benefici. L’epimedium, meglio conosciuta come epidmedium sagittatum, è una pianta che presenta foglie lunghe circa 30 centimetri che crescono sottoterra, che vengono utilizzate per curare diverse patologie e disturbi umani. I fiori dell’epimedium, invece, sono grandi 5 cm ed hanno tonalità piuttosto intense, che variano dal viola al giallo chiaro. Ricordiamo che questa pianta è largamente utilizzata nella medicina cinese; disponibile in ben 15 varietà, in oriente è conosciuta con il nome Yin Yang Huo.

Contro l’osteoporosi, la pressione alta e l’epatite

L’epimedium viene utilizzata per curare malattie e disturbi come la perdita di memoria, lo stress e la stanchezza sia mentale che fisica, la pressione alta, nonchè la bronchite, le patologie cardiache e del fegato, le infezioni virali del cuore, l’osteoporosi, l’artrosi, i dolori articolari e i dolori di schiena. Viene inoltre utilizzata nei pazienti malati di HIV/AIDS e si dimostra un ottimo tonico.

Per le prestazioni sessuali

L’epimedium è inoltre largamente utilizzata come rimedio per la disfunzione rettile, per l’eiaculazione precoce nonché come afrodisiaco. Infatti questa pianta contiene specifiche sostanze che aumentano il flusso del sangue e dunque migliorano le prestazioni sessuali. Non solo, è doveroso sottolineare, inoltre, che l’alto contenuto di fitoestrogeni dell’epimedium riducono la debolezza ossea che si verifica nelle donne nel periodo di post-menopausa.

Ricordiamo, infine che l’epimedium viene in generale assunta nei casi di fatica o dolore in quanto da un immediato sollievo ai pazienti.